Oggi è 22/09/2021, 12:51
Messaggi senza risposta | Argomenti attivi


Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Perdo ma guadagno 
Autore Messaggio
Star
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2019, 22:45
Messaggi: 477
Località: Milano
Messaggio Perdo ma guadagno
La NBA negli ultimi 10 anni mi ha dato l'impressione che si sta creando una spaccatura sempre più grande tra chi vince e chi guadagna.

Ci sono tre tipi di franchigie:

Quella piena di superstar che punta fortemente a vincere il titolo e paga un sacco di soldi in tasse di lusso.

Quelli a cui non frega più di tanto dei risultati ma gli interessa di rimanere all'interno del tetto salariale per potersi accaparrare la loro fetta di guadagni.

E poi quelle squadre che cercano di rimanere competitive il maniera tradizionale con minori possibilità rispetto a quelle che puntano sulle stelle rischiando di rimanere nel limbo per sempre.

A mio avviso Questa situazione peggiora ogni anno e va a minare la serietà e l'appetibilità mediatica della lega.

Voi come la vedete?


05/09/2021, 8:37
Profilo
Hall of fame

Iscritto il: 22/07/2019, 10:31
Messaggi: 4170
Messaggio Re: Perdo ma guadagno
Hai identificato tre tipologie diverse di approccio da parte delle franchigie NBA.
Credo ci siano sempre stati approcci e obiettivi diversi, forse anche assecondando le potenzialità finanziarie e la ricchezza del mercato in cui ognuna di esse si colloca.
Indubbiamente la deriva delle franchigie costiere è reale ma relativamente recente; d'altra parte per ricchezza e appeal possono contare su un indiscutibile vantaggio.
Non mi pare opportuno condannare una proprietà per il perseguimento di obiettivi economici in una lega dove i volumi d'affari sono stratosferici.
Allo stesso modo mi pare altrettanto chiaro che i valori meramente sportivi, il senso di appartenenza ad una maglia e tutto quell'insieme di valori che noi reputiamo importanti, lo sono solamente di facciata, per salvare le apparenze.
Il titolo di Nba World Champion interessa perché è una leva moltiplicatrice pazzesca, garantendo migliori contratti televisivi, incremento delle vendite nel merchandising e ulteriore appeal verso le stelle di questo business sportivo.
Detto questo, sono felice che i Celtics non siano i T'Wolves o i Lakers.
La nostra via è quella che più delle altre rimane vicina ad una cultura sportiva tradizionale, dove si tiene conto del fatto che il maggior valore della franchigia dipende dal miglioramento in palestra dei propri giocatori.
A me piace così anche se il percorso è più impegnativo, lento e forse meno remunerativo.


05/09/2021, 9:26
Profilo
History of team
Avatar utente

Iscritto il: 11/11/2017, 13:47
Messaggi: 6040
Località: Macerata
Messaggio Re: Perdo ma guadagno
La realtà è esattamente questa che avete descritto, ci sono propriètà che pensano solo agli affari economici, altre che pensano di piu' al lato sportivo.
Vincere non è mai facile ma certo se ti puoi permettere di spendere capitali per acquistare ogni anno le migliori superstars tutto diventa relativamente piu' facile.
Ho sempre espresso chiaramente il mio pensiero in merito: i Celtics vengono da una tradizione sportiva che privilegia la costruzione della squadra, anche noi abbiamo avuto i Big T., ma normalmente privilegiamo l'aspetto sportivo a quello puramente "commerciale".
Preferisco cosi.
Anche se certamente noi tifosi vorremmo sempre vedere la squadra ai vertici.


05/09/2021, 11:50
Profilo
A legend
Avatar utente

Iscritto il: 12/08/2020, 21:14
Messaggi: 1721
Messaggio Re: Perdo ma guadagno
ilcrispo ha scritto:
La realtà è esattamente questa che avete descritto, ci sono propriètà che pensano solo agli affari economici, altre che pensano di piu' al lato sportivo.
Vincere non è mai facile ma certo se ti puoi permettere di spendere capitali per acquistare ogni anno le migliori superstars tutto diventa relativamente piu' facile.
Ho sempre espresso chiaramente il mio pensiero in merito: i Celtics vengono da una tradizione sportiva che privilegia la costruzione della squadra, anche noi abbiamo avuto i Big T., ma normalmente privilegiamo l'aspetto sportivo a quello puramente "commerciale".
Preferisco cosi.
Anche se certamente noi tifosi vorremmo sempre vedere la squadra ai vertici.


la squadra è quasi sempre ai vertici...

-----------------------------------------------

"L'unica cosa che penso della superstizione è che porta male essere indietro alla fine della partita.“
Bill Russell #6


05/09/2021, 12:02
Profilo
Star
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2019, 22:45
Messaggi: 477
Località: Milano
Messaggio Re: Perdo ma guadagno
Anche io preferisco di granlunga quello che facciamo noi però vedo difficile battere Lakers e Nets poi nei PO...
E cmq non mi piace questo modo che si è preso perché rende il 90 % della stagione del garage time e contano solo 3 o 4 serie di PO.

Il bello della Nba a differenza del calcio era che non c'erano squadre forti che già investono il doppio e sono iper favorite e squadre comparsa... Invece ora


05/09/2021, 12:09
Profilo
Hall of fame

Iscritto il: 22/07/2019, 10:31
Messaggi: 4170
Messaggio Re: Perdo ma guadagno
Zafferano ha scritto:
Anche io preferisco di granlunga quello che facciamo noi però vedo difficile battere Lakers e Nets poi nei PO...
E cmq non mi piace questo modo che si è preso perché rende il 90 % della stagione del garage time e contano solo 3 o 4 serie di PO.

Il bello della Nba a differenza del calcio era che non c'erano squadre forti che già investono il doppio e sono iper favorite e squadre comparsa... Invece ora


A maggior tutela dell'equilibrio tra le squadre è stato in maniera lungimirante concepito il Draft che dovrebbe consentire alle squadre più deboli di riequilibrare il livello.
Ha funzionato bene per molti anni, fino a quando per motivi meramente economici, i migliori prospetti NCAA hanno ben pensato di passare in NBA dopo un solo anno di college.
In questo modo i rookies spesso diventano interessanti dopo 3 o 4 anni in NBA, nel frattempo penalizzando parecchio le squadre che li hanno scelti.
Nutrire eccessive aspettative su un rookie oggi è difficile, per quanto talentuoso.
Penso a James Wiseman, che a Memphis University ha fatto giusto una comparsata.
Cosa sarebbe potuto diventare se avesse completato il percorso al college ?


05/09/2021, 12:39
Profilo
History of team
Avatar utente

Iscritto il: 11/11/2017, 13:47
Messaggi: 6040
Località: Macerata
Messaggio Re: Perdo ma guadagno
MarcUs ha scritto:
ilcrispo ha scritto:
La realtà è esattamente questa che avete descritto, ci sono propriètà che pensano solo agli affari economici, altre che pensano di piu' al lato sportivo.
Vincere non è mai facile ma certo se ti puoi permettere di spendere capitali per acquistare ogni anno le migliori superstars tutto diventa relativamente piu' facile.
Ho sempre espresso chiaramente il mio pensiero in merito: i Celtics vengono da una tradizione sportiva che privilegia la costruzione della squadra, anche noi abbiamo avuto i Big T., ma normalmente privilegiamo l'aspetto sportivo a quello puramente "commerciale".
Preferisco cosi.
Anche se certamente noi tifosi vorremmo sempre vedere la squadra ai vertici.


la squadra è quasi sempre ai vertici...


Si certo MarcUs intendevo dire che negli ultimi anni ci è sempre mancato quel passettino in piu' nel Rooster che pero' non potevamo fare andando ad acquistare pezzi da 90, soldi alla mano, semplicemente....pagandoli a peso d'oro come fatto negli ultimi anna dai loacker e dai nets.
Pensa se avessimo avuto in squadra Durant o Davis...pero' , fra l'altro, ci abbiamo pure provato seriamente a prendere almeno uno dei due, pero' questi signori hanno fatto altre scelte.


05/09/2021, 12:51
Profilo
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 07/07/2017, 9:02
Messaggi: 3525
Località: Cadelbosco Sopra
Messaggio Re: Perdo ma guadagno
ilcrispo ha scritto:
Si certo MarcUs intendevo dire che negli ultimi anni ci è sempre mancato quel passettino in piu' nel Rooster che pero' non potevamo fare andando ad acquistare pezzi da 90, soldi alla mano, semplicemente....pagandoli a peso d'oro come fatto negli ultimi anna dai loacker e dai nets.
Pensa se avessimo avuto in squadra Durant o Davis...pero' , fra l'altro, ci abbiamo pure provato seriamente a prendere almeno uno dei due, pero' questi signori hanno fatto altre scelte.


Non è mai stata una questione di soldi, ma di scelte degli ominicchi in questione: durant poteva venire ma ha scelto di andare a vincere facile riducendosi pure inizialmente lo stipendio coi GSW già campioni, mentre davis (per il quale era già pronta la trade) si è fatto svergognare dal pessimo pessimo pessimo agente riccopaolo nella sua intenzione esclusiva di andare a fare il paggio al re muflone.


06/09/2021, 10:50
Profilo
Star
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2019, 22:45
Messaggi: 477
Località: Milano
Messaggio Re: Perdo ma guadagno
Maravich ha scritto:
Zafferano ha scritto:
Anche io preferisco di granlunga quello che facciamo noi però vedo difficile battere Lakers e Nets poi nei PO...
E cmq non mi piace questo modo che si è preso perché rende il 90 % della stagione del garage time e contano solo 3 o 4 serie di PO.

Il bello della Nba a differenza del calcio era che non c'erano squadre forti che già investono il doppio e sono iper favorite e squadre comparsa... Invece ora


A maggior tutela dell'equilibrio tra le squadre è stato in maniera lungimirante concepito il Draft che dovrebbe consentire alle squadre più deboli di riequilibrare il livello.
Ha funzionato bene per molti anni, fino a quando per motivi meramente economici, i migliori prospetti NCAA hanno ben pensato di passare in NBA dopo un solo anno di college.
In questo modo i rookies spesso diventano interessanti dopo 3 o 4 anni in NBA, nel frattempo penalizzando parecchio le squadre che li hanno scelti.
Nutrire eccessive aspettative su un rookie oggi è difficile, per quanto talentuoso.
Penso a James Wiseman, che a Memphis University ha fatto giusto una comparsata.
Cosa sarebbe potuto diventare se avesse completato il percorso al college ?



Ormai il sistema draft non funziona più perché oltre quello che dici tu i giocatori hanno preso molto potere: possono decidere di essere scambiati quando vogliono e dove vogliono.

Davis e Harden ne sono esempi fin troppo chiari.

La NBA deve decidere di cambiare o diventerà una sorta di WWF del basket.


06/09/2021, 10:50
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 9 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a: