Oggi è 05/07/2022, 18:01
Messaggi senza risposta | Argomenti attivi


Rispondi all’argomento  [ 152 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 11  Prossimo
[2022] La dead line si avvicina 

Che fare coi Jays?
Cambiamo uno dei Jays? 24%  24%  [ 6 ]
Costruiamo attorno ai Jays? 68%  68%  [ 17 ]
Cambiamo tutti e due i Jays? 8%  8%  [ 2 ]
Voti totali : 25

[2022] La dead line si avvicina 
Autore Messaggio
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 07/07/2017, 10:02
Messaggi: 4469
Località: Cadelbosco Sopra
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Maravich ha scritto:
io nutro poca fiducia in Stevens


Il mondo è bello perché è vario, pensa invece che io di fiducia in Stevens ne nutro molta perché è un conoscitore finissimo del gioco e dei giocatori, è uno freddo e calcolatore, ha la fiducia della società ed in estate ha operato ottimamente prendendo un allenatore che a me piace molto e operando con grande avvedutezza al suo primo mercato dove rischiava di strafare per farsi notare.

Dopo 42 partite s'è capito che c'è un problema, ora comincerà ad affrontarlo, spero con le abituali freddezza e riflessività.

Io mi sento in buone mani.


14/01/2022, 12:15
Profilo
Hall of fame

Iscritto il: 22/07/2019, 11:31
Messaggi: 4824
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Zio Trifoglio ha scritto:
Maravich ha scritto:
io nutro poca fiducia in Stevens


Il mondo è bello perché è vario, pensa invece che io di fiducia in Stevens ne nutro molta perché è un conoscitore finissimo del gioco e dei giocatori, è uno freddo e calcolatore, ha la fiducia della società ed in estate ha operato ottimamente prendendo un allenatore che a me piace molto e operando con grande avvedutezza al suo primo mercato dove rischiava di strafare per farsi notare.

Dopo 42 partite s'è capito che c'è un problema, ora comincerà ad affrontarlo, spero con le abituali freddezza e riflessività.

Io mi sento in buone mani.

Il tuo ottimismo mi rincuora.
Spero che la mia opinione su Stevens sia frutto di valutazioni sbagliate.


15/01/2022, 12:27
Profilo
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 12/08/2020, 22:14
Messaggi: 3775
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
io sono rincuorato dal sapere che le operazioni sono gestite da un freddo ed impassibile calcolatore come Brad Stevens
in questo momento meglio lui di qualsiasi impulsivo

-----------------------------------------------

"L'unica cosa che penso della superstizione è che porta male essere indietro alla fine della partita.“
Bill Russell #6




15/01/2022, 12:39
Profilo
Star
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2019, 23:45
Messaggi: 630
Località: Milano
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Bisogna sfoltire, troppa gente non indispensabile


15/01/2022, 13:15
Profilo
Hall of fame

Iscritto il: 22/07/2019, 11:31
Messaggi: 4824
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Spero che la situazione migliori perché fa male vedere questi Celtics


15/01/2022, 13:32
Profilo
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 07/07/2017, 10:02
Messaggi: 4469
Località: Cadelbosco Sopra
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Maravich ha scritto:
Spero che la situazione migliori perché fa male vedere questi Celtics


ah Stefano hai ragione da vendere, qui ormai sembra di essere in un gruppo di supporto per maniacodepressivi... per questo ti dico che ho fiducia in Stevens: lui è semre distaccato e lucido, non si farà trasportare dall'emozione


15/01/2022, 13:59
Profilo
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 10/02/2018, 22:21
Messaggi: 3012
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Zio Trifoglio ha scritto:
Maravich ha scritto:
Spero che la situazione migliori perché fa male vedere questi Celtics


ah Stefano hai ragione da vendere, qui ormai sembra di essere in un gruppo di supporto per maniacodepressivi... per questo ti dico che ho fiducia in Stevens: lui è semre distaccato e lucido, non si farà trasportare dall'emozione


Talmente freddo e distaccato che pare sia stato soprannominato "Il narcolettico"...

È anche un innovatore: è stato il primo ad utilizzare in panchina la tecnica della tanatosi.

Speriamo invece che dall'emozione si faccia trasportare, almeno un minimo, perché se usa l'approccio utilizzato in panchina negli ultimi anni:
In campo succedeva di tutto (spesso in negativo) e lui che fissava impassibile


15/01/2022, 15:01
Profilo
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 07/07/2017, 10:02
Messaggi: 4469
Località: Cadelbosco Sopra
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Va bene Matteo, mettiamo Hulk Hogan in panchina e l’Ultimate Warrior come GM.

Mi spiace ma non condivido questa guerra santa contro Stevens.


15/01/2022, 18:27
Profilo
Star

Iscritto il: 22/03/2017, 1:03
Messaggi: 459
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Velasco,mourinho,obradovic.

Questo tipo di allenatori.

Vincenti,motivatori.

L'ideale per l'nba,dove ognuno pensa solo a sé stesso


15/01/2022, 18:34
Profilo
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 12/08/2020, 22:14
Messaggi: 3775
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Quando ha parlato nella conferenza post-partita, dopo l'ultimo titolo dei Warriors, Steve Kerr (che simpatico non mi sta) ha detto questo, un gioiello di promemoria per tutti gli allenatori e i tifosi allo stesso modo:

“È la loro squadra. Penso che sia una delle prime cose che devi considerare come allenatore... È la squadra dei giocatori, è la loro squadra e loro devono assumersene la responsabilità. Come allenatori, il nostro compito è spingerli nella giusta direzione, guidarli, ma non li controlliamo. Determinano il proprio destino”.

Udoka è stato scelto per avere questo tipo di relazione, non autoritaria ma autorevole.
Presente, con inclinazione al dialogo, aperto, con giocatori e stampa.
Tutte le volte che ha criticato i giocatori (non solo Williams, anche Tatum dopo la L di natale contro i Bucks) lo ha fatto riguardo l'atteggiamento, non le scelte.

Ho linkato un articolo che merita di essere letto sotto il thread Udoka sulle pagine roster.

-----------------------------------------------

"L'unica cosa che penso della superstizione è che porta male essere indietro alla fine della partita.“
Bill Russell #6




15/01/2022, 18:48
Profilo
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 10/02/2018, 22:21
Messaggi: 3012
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Zio Trifoglio ha scritto:
Va bene Matteo, mettiamo Hulk Hogan in panchina e l’Ultimate Warrior come GM.

Mi spiace ma non condivido questa guerra santa contro Stevens.


Non c'è bisogno di Hulk Hogan o Ultimate Warrior ma ci sono anche le vie di mezzo.

Non è una guerra santa contro Stevens, come ho detto in più di un'occasione le colpe sono sempre condivise da tutti.

Quello che vedo io è che questa cosa del freddo e calcolatore è un refrain di quello che si diceva di Ainge.
Il risultato è che gli ultimi anni di Ainge sono stati fallimentari ed in maniera molto fredda ha fatto i suoi calcoli che hanno dato come risultato: se n'è andato a Utah.

Stevens a me non sembra freddo e calcolatore, perché le cose buone che ha fatto in panchina le ha fatte quando ancora un minimo di emozioni le dimostrava.
Negli ultimi 3 anni rimaneva impassibile a guardare il campo, freddo era freddo, calcolatore non so quanto, perché non capisco quale sia stato il risultato di tutti i suoi calcoli se non: mollare la panchina.

Stevens come GM non è del tutto valutabile perché è lì da qualche mese, ma ai miei occhi non si presenta bene per aver mollato la posizione precedente così in fretta ed in una situazione di difficoltà.
Ora gli si affidano più responsabilità.

Stevens o cambia i giocatori o riesce a convincere i giocatori a cambiare atteggiamento, non ha molto da calcolare, deve decidere cosa fare.
Perché altrimenti si rimane nell'immobilismo che dura da qualche anno.

C'è sempre questa visione di bianco/nero per cui appena uno fa/cambia qualcosa viene considerato premere "panic button".
È un concetto che secondo me è sbagliato.
Stevens può benissimo essere freddo e calcolatore e calcolare che gli conviene smantellare la squadra, magari questo è il calcolo che ha fatto e lo fa senza farsi prendere dal panico.

Il fatto di essere freddo e calcolatore deve concretizzarsi in qualcosa. Anche tenere la squadra uguale, però dev'essere il risultato di una decisione e non di una non decisione.

Purtroppo la mia opinione di Stevens si basa sull'ultimo periodo in cui l'ho visto in panchina ed era un continuo non prendere decisioni.
La macchina sta andando fuori strada, tolgo le mani dal volante e comincio a pensare alla prossima partita.
Lo Stevens che ha avuto successo in panchina era reattivo nell'intervenire e non mi sembrava certo che si comportasse come Obradovic.

Parliamo di tenere Tatum e Brown per forza. Va bene.
Però anche Smart e Williams. Va bene.
Ci rendiamo conto che con questi 4 titolari siamo 11esimi e non faccio altro che leggere vostri commenti di cattivo gioco e simili?
Se li vogliamo tenere si possono anche tenere, ma devono cambiare atteggiamento e quella direttiva parte dall'alto.

Altrimenti è tutto troppo facile.
Andiamo male: colpa di Irving
Andiamo male: colpa di Walker
Andiamo male: colpa di Udoka
Sempre colpa degli altri.

Praticamente per ogni partita leggo almeno un commento di "Tatum/Brown si è palleggiato sui piedi".
Addirittura contro Phila sulle ginocchi (per risparmiare sulla distanza).
Sono le stesse cose che vedevo lo scorso anno.
È colpa di Irving? È colpa del contorno che non è adeguato?
O è colpa che forse un Top 10 della lega se va bene è un top 50?

Tatum è un top 10 della lega (secondo lui), va tenuto.
Brown è un'altra stella, va tenuto.
Smart difensore top 3 della lega, va tenuto.
Non sarò bun conoscitore della NBA come molti di voi, ma non mi ricordo una squadra che si può vantare di avere 2 fenomeni ed un difensore top che viene sbattuta fuori in malomodo dai PO dopo essere finita settima e si ripresenta l'anno successivo ed a metà stagione è undicesima.

Forse è il caso di rivalutare i giocatori che abbiamo a disposizione.

Vogliamo cambiare Udoka? Mandiamolo via
Vogliamo cambiare il tedesco? Va benissimo
Magari via questi 2 i nostri fenomeni la smettono di palleggiarsi sui piedi.

Intanti viviamo con l'idea di "quando esploderanno i 2 J's saranno cazzi per tutti".
Ci accorgiamo che quando esploderanno i 2 J's nella lega ci saranno giocatori estremamente forti che stanno migliorando più di quanto non stiano facendo i nostri 2?

Embiid a Phila ha 27 anni.
Mitchell ne ha 25
Morant ne ha 22
Doncic ne ha 22
Jokic 26
Giannis 27
Giusto per fare esempi di giocatori under 30 che come niente possono fermare i nostri 2 J's dallo spaccare tutto.
E mica si fanno da parte o si ritirano prima per fare un favore ai nostri 2.

I nostri 2 superfenomeni o si mettono in carreggiata e cominciano a fare, altrimenti sono 2 giocatori normali e come tali devono essere trattati, se serve si cambiano.

Anche perché oltre a non vincere niente, il rischio è di vedere giocatori scazzati che giocano male.


15/01/2022, 20:00
Profilo
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 12/08/2020, 22:14
Messaggi: 3775
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
sicuramente chi critica aspramente Stevens e Udoka avrà fatto i suoi ragionamenti e tratto le sue conclusioni,

mi sento di scrivere che Stevens ha fatto buone cose come GM
i rinnovi di Smart e Williams sono due belle operazioni, liberarsi di Kemba acquisendo Horford è stata un'ottima pensata, in generale la situazione si presenta adesso più fluida , più ordinata e con maggiori margini di manovra. I contratti di Brown e Tatum sono a ottime condizioni e li scambi quando vuoi... se vuoi.
idem Richardson e Schroder

Ci vuole un attimo a mandare per aria tutto

-----------------------------------------------

"L'unica cosa che penso della superstizione è che porta male essere indietro alla fine della partita.“
Bill Russell #6




15/01/2022, 20:27
Profilo
MVP

Iscritto il: 06/04/2020, 16:36
Messaggi: 797
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Se sono ottime operazioni o meno lo può dire solo il campo.
Per ora si sono dimostrate pessime.
Se poi sono contratti buoni per essere inseriti in trade....vedremo.
Su Tatum e Brown ripeto quanto detto mesi fà : un contro è essere giocatori di talento (e loro due lo sono), un conto è essere dei campioni.


15/01/2022, 22:41
Profilo
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 07/07/2017, 10:02
Messaggi: 4469
Località: Cadelbosco Sopra
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Uomotigre ha scritto:
Velasco,mourinho,obradovic


Tutta gente con grande esperienza NBA.


15/01/2022, 23:02
Profilo
Hall of fame
Avatar utente

Iscritto il: 07/07/2017, 10:02
Messaggi: 4469
Località: Cadelbosco Sopra
Messaggio Re: [2022] La dead line si avvicina
Matteo81X ha scritto:
Tatum è un top 10 della lega (secondo lui), va tenuto.
Brown è un'altra stella, va tenuto.
Smart difensore top 3 della lega, va tenuto.
Non sarò bun conoscitore della NBA come molti di voi, ma non mi ricordo una squadra che si può vantare di avere 2 fenomeni ed un difensore top che viene sbattuta fuori in malomodo dai PO dopo essere finita settima e si ripresenta l'anno successivo ed a metà stagione è undicesima.

Forse è il caso di rivalutare i giocatori che abbiamo a disposizione.


Matteo io parlo di Pacco dello Zio da ottobre, di cambiamenti e disfunzionalita’ da due mesi, ma cambiare per cambiare è foriero di sventura.

Non vuoi guardare Stevens, guarda Morey, aspetterà anche un anno perché da uno scambio sa chi dipenderà il giocare per il titolo.

Idem dobbiamo fare noi.

Mandare tutto in vacca serve solo a fare di Boston un gulag cestistico.


15/01/2022, 23:09
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 152 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 11  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Tatum77 e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a: