Torna alla Home Page

 News

Google ama Celtics.it
Titoli vinti
Maglie ritirate
Forum di Celtics.it Contattaci

News sui Boston Celtics in particolare e sull'NBA in generale

In questa sezione troverete diverse news che parlano di NBA ed in particolare di Boston Celtics. Le news sono divise in categorie in modo da permettere una rapida classificazione della notizia. A fianco della descrizione delle categorie in Legenda e Stats trovate il numero di post presenti nella specifica categoria. Cliccando sull'icona della categoria sia in Legenda e Stats che nel post filtrerete le categorie per l'argomento prescelto.


Legenda e Stats


Rumors
 

Tot. 108

Massimo salariale per Tatum?

In queste ultime ore si è molto discusso di quanto dichiarato da Brian Windhorst di ESPN, secondo il quale Jason Tatum sarebbe vicino al rinnovo già la prossima estate, con l'offerta da parte dei Celtics al massimo salariale, quindi con un contratto che si aggirerebbe intorno ai 140M di dollari (che diventerebbero 180 con un quinto anno).

Incassata la fiducia di molti colleghi a mezzo social, qualche dubbio da parte degli analisti c'è, lo stesso Windhorst parla di salto della fede per Ainge, e questo anche in virtù di quel secondo anno che il nostro ragazzo ha passato tra alti e bassi. Ma quella stagione è stata vissuta da molti in maniera tossica, il progetto di affidare la squadra a Irving non è andato esattamente come le aspettative facessero presagire, quindi gli darei un valore del tutto relativo.

Dopo un primo anno inconraggionate, come detto un secondo avvolto nei dubbi, quest'anno Tatum è letteralemente esploso, con prestazioni da stropicciarsi gli occhi e con medie di tutto rispetto che lo hanno portato nell'elite di questo gioco, non per nulla per lui è arrivata la prima convocazione all'ASG. Per JT 23.6 pts, 7.1 reb e 2.9 ast di media, che rappresentano tutti massimi in carriera, segno che il ragazzo sta crescendo costantemente.

Per tutti i tifosi dei Celtics l'offerta del massimo salariale non sarebbe una grossa sopresa, perché sembra chiaro che sia proprio Tatum il futuro della nostra franchigia. Con i contratti di Smart, Brown e Walker, ed ora questa intenzione su Tatum, il nucleo dei Celtics per il futuro sembra del tutto definito, speriamo di poter aggiungere anche... vincente.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 02.06.2020


La situazione Smart

Come previsto prima della scadenza, i Celtics hanno proposto la qualifying offer a Marcus Smart, per $ 6.053.719. A questo punto i Celtics potranno pareggiare ogni offerta fatta al giocatore da altre franchigie, avranno due giorni per farlo.

Ovviamente il valore di Smart è superiore ai 6M, tutti gli analisti convengono che il suo range sia tra i 10 ed i 14 milioni e quindi cosa dobbiamo aspettarci in questa fase?

La free agency partirà ufficialmente il 1 luglio alle 00:00:01, orario della costa est americana, ma già sappiamo tutti che l'offerta non verrà accettata da Smart che avrà altre due strade:

1. Aspettare le offerte degli altri team e vedere se i Celtics pareggiano queste offerte;

2. Accordarsi con i Celtics per un nuovo contratto, ma sotto i quattordici milioni (limite imposto);

La terza scelta, quella di firmare l'attuale qualifying offer, la scartiamo a priori perché altamente improbabile.

Poche ore ed avremo le prime risposte.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 30.06.2018


Arriva Wanamaker?

brad-wanamaker

Sembra che Brad Wanamaker sarà un nuovo giocatore dei Celtics. Lo affermano fonti molto attendibili che danno il nativo di Philadelphia arrivare finalmente a giocarsi una chance NBA.

Fresco campione di Turchia (con titolo di MVP) e finalista in EuroLeague col suo Fenerbahce, Brad è un PG/SG estremamente potente e capace di assorbire i contatti mentre va verso canestro con estrema potenza. Non un tiratore naturale dalla distanza, ha comunque migliorato le sue percentuali da oltre l'arco nelle utlime stagioni, dove qualche anno fa stentava a superare il 20% mentre ora si è assestato su un più che degno 33.3% (in Eurolega). Tiratore di liberi affidabile, in difesa non è sempre continuo ma non si può dire che si risparmi, anzi, dimostra sempre una buona presenza specie nei momenti che contano.

Nei sui trascorsi europei è stato compagno di Theis al Bamberg, chissà se Ainge ha chiesto qualche consiglio/opinione anche al nostro tedescone.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 26.06.2018


Trade deadline

Si avvicina a grandi passi la trade deadline, che è fissata per giovedì alle 3:00 PM della costa Est, quindi alle 21:00 italiane. Per chi non lo sapesse, fino alla data indicata sarà possibile scambiare giocatori, chiusa quella finestra non ci sarà più questa possibilità fino all'estate prossima, ad eccezione di coloro che saranno rilasciati dal proprio team (buyout) che avranno tempo fino al 1° marzo per trovare una collocazione in ottica playoff.

Definito nei giorni scorsi l'arrivo di Monroe, ora c'è da capire chi altro potrebbe muoversi nel nostro roster. Perchè siamo quasi certi che succederà altro, proprio l'ultimo arrivato ci ha fatto capire questo. I Celtics aspetteranno la deadline prima di ufficializzare il contratto dell'ex Suns, questo per aver maggior spazio di manovra possibile, chiaro segno che qualcosa bolle in pentola.

L'indiziato principe a lasciarci sembra Marcus Smart. Purtroppo per lui pesa tantissimo il rischio di perderlo per nulla in estate, dopo il fallimento delle trattative di rinnovo all'inizio della stagione in corso. Oltre a questo aspetto, un "misterioso" infortunio alla mano patito in albergo a Los Angeles, potrebbe avere messo ulteriore pepe sui rapporti tra Marcus e il nostro team.

Voci insistenti davano Denver pronta ad offrire Mudiay ed una seconda scelta, ma i Celtics avrebbero prontamente rifiutato. L'intenzione di Ainge sembra abbastanza chiaramente quella di voler ottenere come contropartita una prima scelta al prossimo draft.

Telefoni roventi insomma, anche perché un possibile rinforzo potrebbe fare molta differenza per il proseguimento della nostra stagione.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 06.02.2018


Smart sul mercato?

smart_mano

Si agitano le acque intorno al nome di Marcus Smart. Uno dei maggiori e più affidabili insider NBA, Adrian Wojnarowski, riporta che i Celtics sarebbero disposti a cedere il ragazzo in cambio di una prima scelta.

Colpo di scena? Non esattamente...

Marcus è in scadenza, diventerà RFA, e l'estate scorsa non ha trovato coi Celtics l'accordo per il prolungamento del contratto. Evidentemente il giocatore è convinto di valere più di quanto gli è stato offerto e questo potrebbe essere un problema visto che in caso di firma con un altro team ci lascerebbe con il classico pugno di mosche in mano.

Ma negli ultimi giorni un altro fatto potrebbe aver convinto la nostra dirigenza a separsi dal numero 36. L'infortunio alla mano patito in un albergo a Los Angeles durante la nostra strasferta per la doppia sfida contro Lakers e Clippers, è avvolto ancora dal mistero. Non si capisce cosa abbia combinato di preciso Marcus, che si è procurato un taglio alla mano, con relativi punti di sutura, che gli farà saltare un buon numero di partite, visto che il rientro è previsto intorno alla pausa dell'ASG, giorno più giorno meno.

Si vocifera che potrebbero esserci i Knicks alla finestra, visto che già in passato c'era stato un interessamento più o meno velato.

Anche se non sappiamo le cause esatte di questa (possibile) scelta, anzi non sappiamo neppure se ci sia questa possibilità, ciò che sappiamo è che Smart è uno tra i migliori difensori della lega e prima di privarcene sarebbe opportuno fare attente valutazioni, cosa che sicuramente un GM preparato come Ainge starà facendo.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 04.02.2018


Switch Celtics e Sixers

Varie fonti confermano che lo scambio di scelte tra Celtics e Sixers sia realtà e che sarà uffializzato nella giornata di domani, lunedì 19.

Per i Sixers questo vuol dire andare spediti su Fultz, che resta il canditato principale per essere scelto al top del prossimo draft. Per Phila questa sembra essere una grande addizione, gli esterni latitano un po' nel roster, sulla carta una mossa intelligente.

I Celtics invece scendono alla #3 e ricevono anche un'ulteriore scelta per il draft del prossimo anno, quella dei Lakers, sempre che sia tra la #2 e la #5, altrimenti questa scelta diventerebbe la pick dei Kings 2019.

Molti sostengono che sembra davvero poco quello ottenuto dai Celtics, che di fatto decidono di passare su Fultz non credendo troppo sulle qualità del ragazzo. Che ci sia una trade nell'aria o solo la volontà di Ainge di ottenere asset futuri, non lo sappiamo, tutto sarà un po' più chiaro la notte del draft.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Luciano Pellegrini il 18.06.2017


Prendere o lasciare?

Impazzano i rumors a pochi giorni dal draft che si terrà giovedì a Brooklyn e praticamente tutti hanno come protagonisti i Celtics. Sono ore concitate quelle che sta vivendo Ainge, che immagino passerà la maggior parte del suo tempo a telefono.

Sono tanti i GM che si sono fatti vivi in queste ore, ed in particolare sembra che i Sixers siano molto aggressivi. Sul piatto avrebbero messo oltre alla loro scelta numero, anche asset futuri (e ne hanno di interessantissimi) e la terza scelta del draft 2015, il centro Jahlil Okafor. In queste ultime ore si è fatta strada l'ipotesi che ci siano anche i Bulls coinvolti in questa trade, con addirittura un grosso calibro come Jimmy Butler. Insomma, uno scambio a tre che per noi vorrebbe dire rinunciare alla numero 1, ma per ottenere subito un all-star come Butler.

Altre voci porterebbero invece a Magic Johnson ed alla sua volontà di prendere la numero 1. Randle e la loro numero 2 sarebbe l'offerta, insomma anche per la squadra californiana si andrebbe discretamente all'attacco.

Pista un po' più feddina quella dei Kings, che sarebbero disposti ad offrire le loro due scelte (5 e 10) oltre a non si sa bene quale altro giocatore.

Mancano solo cinque giorni al draft, vediamo un po' che succederà, a questo punto siamo tutti molto curiosi.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Luciano Pellegrini il 17.06.2017


Ibaka e Sanders

Due lunghi che hanno storie molto diverse ma che hanno nel loro futuro un destino uguale, giocare in una nuova squadra.

Serge Ibaka e i Magic sembrano essere al capolinea della loro breve storia d'amore, il lungo è arrivato in Florida solo l'estate scorsa, ma il rendimento ritenuto non soddisfacente ed il contratto in scadenza la prossima estate, sembra abbiano convinto la dirigenza ad ascoltare proposte per il ragazzo. I suoi numeri stagionali non sono malvagi, 14.9 punti, 6.9 rimbalzi e 1.6 stoppate, ma evidentemente ritenuti non in linea con le aspettative.

Per Larry Sanders invece potrebbe profilarsi l'idea di un ritorno. L'ex Bucks infatti ha svolto un workout con i Celtics proprio perché deciso a tornare in NBA. Non sappiamo quali siano le sue condizione fisiche e psichiche, ma potrebbe essere un notevole colpo di mercato low cost. Il ragazzo ha dischiarato che dopo i Celtics svolgerà dei provini con altre tre squadre e che comunque la sua firma è imminente.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Luciano Pellegrini il 01.02.2017


Vucevic ai Celtics?

In occasione della partita dei Celtics vs i Magic, si sarebbe intavolata una discussione tra le due squadre che ha avuto come oggetto il centro ventiseienne Nikola Vucevic.

Da tempo il ragazzo sembra essere sul mercato, ne avevamo dato conto anche noi in questa sezione qualche settimana fa, ma ora sembra che per Ainge rappresenti qualcosa più che una possibilità.

In questo momento non si sa quali siano le richieste dei Magic, ma sappiamo solo che si tratta di discussioni preliminari e che non c'è nessuna fretta di chiudere l'accordo.

Ricordiamo che Vucevic ha un contratto in essere di altri due anni oltre questo, rispettivamente da:
2016/17: $11.750.000
2017/18: $12.250.000
2018/19: $12.750.000




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Luciano Pellegrini il 28.01.2017


Millsap in partenza?

ESPN riporta che gli Hawks starebbero valutando eventuali proposte di trade per la loro stella, Paul Millsap. Infatti il giocatore, titolare di una player option in estate da oltre 21 milioni di dollari, ha già fatto sapere che non la eserciterà e quindi diventerà unrestricted free agent, potrà quindi firmare con chiunque vorrà.

La dirigenza di Atlanta è molto spaventata da questa eventualità, perdere un giocatore per nulla, senza avere quache contropartita tecnica preoccupa, visto quanto è successo l'estate appena passata, con la firma di Horford per i Celtics.

Gli Hawks valutano proposte anche per Thabo Sefolosha e Kyle Korver, entrambi i giocatori sono in scadenza.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Luciano Pellegrini il 02.01.2017


Celtics.it
Home Page  |  News  |  Calendario  |  Statistiche  |  Approfondimenti  |  Dentro i Celtics  |  MyRoster  |  Info  |  Utility  |  Privacy policy  |  Cookie  |  Forum