Torna alla Home Page

 News

Google ama Celtics.it
Titoli vinti
Maglie ritirate
Forum di Celtics.it Contattaci

News sui Boston Celtics in particolare e sull'NBA in generale

In questa sezione troverete diverse news che parlano di NBA ed in particolare di Boston Celtics. Le news sono divise in categorie in modo da permettere una rapida classificazione della notizia. A fianco della descrizione delle categorie in Legenda e Stats trovate il numero di post presenti nella specifica categoria. Cliccando sull'icona della categoria sia in Legenda e Stats che nel post filtrerete le categorie per l'argomento prescelto.


Legenda e Stats


Tutte
le news

Tot. 1625

Brown non accetta il nuovo contratto proposto dai Celtics

Notizia di ieri, arrivata a sorpresa un po' per tutti, anche per chi vi scrive, è quella del rifiuto da parte di Jaylen Brown dell'offerta di rinnovo propostogli da Ainge, che prevedeva un nuovo contratto sulla base di un 4x80M. Secondo molti questo è esattamente il valore del ragazzo, che ha grandi potenzialità, ma anche acune ombre nel suo gioco, senza contare che viene da una stagione che definirei, se non delundente, interlocutoria.

Per farla breve, la proposta dei Celtics sembrava del tutto onesta e corretta.

Jaylen evidentemente non la pensa così e sembra intenzionato a sondare il mercato la prossima estate, per cercare un accordo più vantaggioso. La nomina di un agente qualche giorno fa, ci aveva fatto capire che le cose si sarebbero complicate, visto che il giocatore in precedenza curava i suoi interessi da solo.

Ora cosa succederà? Potrebbe non accadere nulla, col giocatore che resta ai Celtics per tutto l'anno e confidando in sé stesso e nella capacità di mettere insieme numeri da favola, trovarsi al tavolo delle trattative il prossimo anno chiedendo più soldi, molti più soldi.

Un'altra ipotesi potrebbe portare quello scenario che tutti i tifosi non vogliono sentire. Ainge, una volta capita l'intenzione di JB di pretendere cifre più (troppo) elevate, cerchi di monetizzare il valore del giocatore in cambio di asset e/o giocatori.

Tanto può succedere, non ci resta che attendere la deadline del 21 per saperlo, anche se probabilmente siamo solo alle prime puntate di un lunga telenovela.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 17.10.2019


Tacko firmato, così come Strus

E così il nostro roster si avvia a diventare definitivo. Si apprende oggi della notizia di due "conversioni", scusate non so come definirle in maniera migliore.

Max Strus passa da un 2way ad un contratto di due anni parzialmente garantito. Evidentemente il ragazzo ha convinto tutti della sua effettiva utilità alla causa.

Ma ecco la notizia che tutti stavamo aspettando, l'uomo della nostra estate, Tacko Fall. Beh la conversione del contratto di Strus libera un 2way nel nostro roster, ed Ainge ha pensato di darlo proprio a Tacko. Certo, questo vuol dire che passerà in G-League la maggior parte del tempo, ma ora è arrivata la certezza che per questo anno il gigante del Senegal sarà con noi per quest'anno.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 13.10.2019


Piccolo infortunio per Gordon

Durante la prima partita stagionale, quella di preseason contro gli Hornets, forse vi eravate accorti che ad un certo punto un'inquadratura della panchina suggerisse qualche problema al gomito per Gordon. Ed infatti a fine partita è stato evidenziato come il ragazzo sentisse dolore e che fossero previsti degli accertamenti ulteriori.

Le parole di Kanter, di Ainge e di molti addetti ai lavori, hanno portato molta enfasi sull'imminente stagione di Gordon. Lo stesso numero 20 si è detto pronto a tornare ai suoi livelli pre infortunio e quindi tutti noi possiamo sperare che questi proprositi si realizzino e che questo piccolo infortunio risulti leggero ed ininfluente.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 08.10.2019


Prima partita di prestagione contro gli Hornets

Finalmente stasera si comincia, appuntamento alle 00:00 italiane per la fida contro gli Charlotte Hornets davanti al nostro pubblico. La partita sarà trasmessa anche in diretta sugli schermi di SKY (canale 206).

Ma cosa aspettarsi per questa e le prossime partite? Beh prima di tutto c'è tantissima curiosità sui nostri ragazzi, che hanno cambiato tanto nel proprio roster, tra giocatori firmati o provenienti dal draft. Inevitabilmente il giocatore sotto i riflettori sarà Kamba Walker, fresco arrivato ed alla prima partita ufficiale con la nostra maglia. Lo scorso anno, proprio con gli avversari di stasera, Kemba ha disputato una stagione sublime, con 25.6 punti a partita (massimo in carriera) oltre a 4.4 reb, 5.9 ast e 1.2 stl. Ha giocato tutte ed 82 le partite ed a fine stagione era il terzo per minuti giocati, segno di grande affidabilità. Ma tutti noi sappiamo che il ragazzo è fortissimo, quello che ora tutti noi gli chiediamo è di calarsi nelle nuova realtà dei Celtics, dove non sarà richiesto al folletto del Bronx di cantare e portare la croce, ma anzi di essere in grado di innescare le bocche di fuoco a nostra disposizione.

Grande attesa per vedere Hayward e Tatum, per motivi molto diversi sono attesi entrambi ad un salto di qualità, o se vogliamo specificare meglio, sono attesi ad un incremento delle responsabilità e nel mutare del loro modo di stare in campo. Non più marginali ad un contesto alieno, ma parte integrante del grande meccanismo. Per Hayward si traduce nel tornare il giocatore che era a Utah, per Jayson di specchiarsi un po' meno ammirando la forma estetica della sua bellezza tecnica, ed essere più incisivo e cattivo nel portare a casa punti e falli, attaccare più la partita. Se di Smart tutti sappiamo che ci regalerà dosi leonine di difesa, c'è da sperare che continui con le buone percentuali dalla distanza, altro da chiedergli non c'è.

Ma i temi non sono finiti. Cosa ci aspettiamo dai nomi non di primissima fascia come Kanter o Poirier o Theis o dai rookie? Ecco, da qui passa molto del nostro immediato futuro. Trovare un buon apporto da uno o più di questi giocatori, potrebbe cambiare i nostri scenari. Personalmente spero che Kanter possa dare qualcosa in difesa, mentre in attacco so già che ha grandi possibilità, così come confido che Theis riesca a stare in campo più minuti e non sia condizionato troppo dai falli. Il suo apporto difensivo sarà importante, così come quello che sulla carta potrà dare il francese. Sui rookie non voglio invece aspettarmi troppo, ma di certo mi aspetto un G.Williams pronto a mostrare le sue qualità tattiche ancor prima che tecniche, che Langford e Edwards possano infiammare il Garden con delle giocate da urlo, magari non saranno continui, ma di talento ne hanno entrambi.

Mi aspetto qualcosa anche da Ojeleye, da un punto di vista difensivo e da Waters, piccola scheggia impazzita in grado di far ammattire il proprio difensore. Chissà invece cosa potrà dare R.Williams, son un po' pessimista sulla sua indole, non mi sembra calato nella parte. Wanamaker è più una garanzia su eventuali infortuni, sa dare minuti al play titolare, ma non credo avrà tanto più spazio dello scorso anno.

Su Tacko perdonatemi ma taccio, non dirò nulla, gli faccio un supermegaiper in bocca al lupo e che possa convincere Ainge o qualche altro GM NBA a dargli un contratto garantito per la stagione, è un ragazzo eccezionale.

Chiudo con Brown, non a caso il caso di questi giorni. A oggi non so se la stagione in arrivo sancirà la sua consacrazione o il suo abbandono. A livello umano, tecnico e fisico potrebbe esplodere e diventare un'arma definitiva, oltretutto è vitale per noi, se lui rende, sia partendo in quintetto che come sesto uomo, i Celtics hanno una marcia in più. Però ci sono dei grossi malumori per il suo rinnovo, cosa che potrebbe anche portarlo a rivedere il suo coinvolgimento nel progetto. Spero di no, lo spero con tutto il cuore, vorrei vederlo a vita nei Celtics, ma le voci che giungono da Boston mi preoccupano tantissimo.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 06.10.2019


Si parte ufficialmente

Oggi parte ufficialmente la stagione dei nostri ragazzi. Si svolgerà agli High Output Studios, Canton (MA) il Media Day, l'evento tradizionale in cui i nostri si presenteranno alla stampa e nel quale si faranno le prime foto ufficiali alla squadra ed ai singoli giocatori, si faranno le prime interviste, insomma un po' di sano marketing.

Poi da domani 1 ottobre, fino al 4 ottobre, si inizierà a far sul serio e la parola passerà al campo. In programma presso il nostro Auerbach Center, i giocatori ed il coaching staff saranno impegnati a far vedere le loro qualità durante il training camp e qualcuno, come il nuovo beniamino delle folle Tacko Fall, cercherà di convincere Stevens, Ainge e tutti gli altri dell'organizzazione dei Celtics, che merita di far parte della squadra, in attesa della prima partita di pre-stagione del 6 ottobre contro Charlotte.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 30.09.2019


Fuori Malten dentro Brown

Vi avevamo raccontato i giorni scorsi della firma di Yante Maten con un contratto che gli avrebbe permesso di essere dei nostri durante il trainng camp, beeeh quasi.... Infatti per non specificati problemi, il ragazzo ha preferito soprassedere ed allora Ainge, che non conosce pause, timori e vergogna, ha subito messo sotto contratto Bryce Brown che tutti ci ricordiamo aver contibuito a portare la sua Auburn alle Final Four lo scorso anno.

In questi giorni siamo testimoni di un qualcosa che fa assomigliare il nostro roster a un hotel con delle fiammanti ed utilizzatissime porte firevoli, ma è il periodo che lo richiede e chi siamo noi per sorprenderci? Alla fine sarà interessante scoprire chi resterà con noi tra tutti questi ragazzi, con un chiaro favorito sugli altri. Vvi do un indizio, è quello più alto di tutti...




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 25.09.2019


Allison Feaster assunta dai Celtics

Dopo aver assunto come assistente di Brad Stevens l'ex giocatrice Kara Lawson, Danny Ainge aumenta le quota rosa in società assumendo Allison Feaster (in foto) come direttrice dello sviluppo dei giocatori.

Nel passato di giocatrice di Allison, che ha il doppio passaporto francese ed americano, c'è anche una esperienza nel nostro campionato, a Schio, anche se la maggior parte della carriera l'ha trascorsa nella WNBA dove ha militato per dieci anni.

Laureata ad Harward, al termine della sua carriera sportiva è stata impegnata in più riprese nello sviluppo dei giocatori, come ad esempio quando è stata impegnata nel programma dedicato dalla lega al passaggio dei giocatori dalla cariera sportiva a quella di dirigenti, per i più curiosi questo progetto si chiama NBA Basketball Operations Associate Program. Al termine di questa esperienza è stata responsabile dello sviluppo dei giocatori nella G-League e nel rapporto tra lega ed allenatori.

Insomma sicuramente un'aggiunta importante, benvenuta Allison.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 22.09.2019


Romeo sarà al training camp

Proprio in questi giorni il nostro rookie Romeo Langford ha ottenuto l'autorizzazione dai medici di tornare in campo. Scelto alla numero 14 durante l'ultimo draft, il talentuoso giocatore di Indiana sarebbe dovuto essere uno dei protagonisti della SL dei Celtics. Invece le cose non sono andate proprio così, con il nostro nuovo giocatore alle prese con il recupero dall'operazione al pollice.

Più di qualcuno ha sollevato dei dubbi sulle tempistiche dell'infortunio e dell'operazione, ed a gettare benzina sul fuoco, arriva solo ora il permesso a tornare al basket giocato. Questo significa che il ragazzo non ha preparato con la dovuta serenità fisica e mentale la prossima stagione e che inevitabilmente si presenterà al training camp a parecchia distanza dalla sua ultima partita.

Lasciatemi aggiungere che queste sono malcelate invidie, diverse fonti ci raccontano che il ragazzo ha comunque lavorato su altri aspetti del gioco e non ultimo sull'aspetto mentale. Ma anche se non avesse fatto nulla, avrà il tempo di trovare la sua dimensione, non stiamo parlando di un titolare da trenta minuti a sera, quindi esattamente di che stiamo parlando? Il nulla cosmico.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 20.09.2019


Altre aggiunte al roster

Mentre si avvicina il momento tanto atteso da tutti noi tifosi, l'inizio della stagione 2019-2020, i Celtics stanno effettuando piccoli movimenti di mercato per l'inizio del training camp.

Dopo la firma nei giorni scorsi di Kaiser Gates, arriva la notizia di un altro giocatore, Yante Maten, aggiunto al roster con un contratto Exhibit 10. Maten, prodotto di Georgia University, ha giocato due partite in in NBA con la maglia  dei Miami Heat, prima di giocare (molto bene) nella G-League con i Sioux Falls Skyforce dove le sue performance gli hanno garantito la nomina nel primo quintetto All-Rookie. 

Sempre a proprosito della prossima stagione, nella nostra sezione Calendario trovate tutte le partite che i nostri ragazzi dovranno affrontare. Si tratta di un calendario molto duro, è innegabile che i nostri viaggeranno molto e saranno da subito sottoposti a ritmi piuttosto frenetici. Ma guardiamo il lato positivo: capiremo immediatamente di che pasta sono fatti i nostri e che tipo di squadra ha tra le mani il nostro rinnovato, almeno in alcune figure, coaching staff.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 18.09.2019


Pausa estiva

PAYDAY_blog_header_noText

Durante il mese di agosto le "trasmissioni" di Celtics.it andranno in vacanza. A meno di grosse notizie, di quelle che fanno tremare i polsi di noi tifosi, non ci saranno news, articoli, video o aggiornamenti in questo mese e riprenderemo le normali attività a settembre.

Ovviamente resterà attivo il nostro forum, quello non chiude mai.

Per chi le farà, buone vacanze, per tutti gli altri... tenete duro.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 01.08.2019




Vai alla pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 +1 Fine
Celtics.it
Home Page  |  News  |  Calendario  |  Statistiche  |  Approfondimenti  |  Dentro i Celtics  |  MyRoster  |  Info  |  Utility  |  Privacy policy  |  Cookie  |  Forum