Torna alla Home Page

 News

Google ama Celtics.it
Titoli vinti
Maglie ritirate
Forum di Celtics.it Contattaci

News sui Boston Celtics in particolare e sull'NBA in generale

In questa sezione troverete diverse news che parlano di NBA ed in particolare di Boston Celtics. Le news sono divise in categorie in modo da permettere una rapida classificazione della notizia. A fianco della descrizione delle categorie in Legenda e Stats trovate il numero di post presenti nella specifica categoria. Cliccando sull'icona della categoria sia in Legenda e Stats che nel post filtrerete le categorie per l'argomento prescelto.


Legenda e Stats


Tutte
le news

Tot. 1634

Situazione ad Est

Con la vittoria di stanotte abbiamo raggiunto le 20 partite giocate dai nostri e riagganciato il secondo posto. I Bucks sono saldamente in vetta con una striscia aperta di 13 vittorie consecutive, seguiti da noi, Raptors, Sixers, Heat e Pacers, tutti raggruppati in una manciata di partite. Chiudono i posti ai playoff Nets e Magic, con qualche partita di ritardo.

standigs_20

In fondo continua l'alternanza tra Knicks, Cavaliers e Hawks, questi ultimi in netta difficoltà dopo la squalifica di Collins.

Se volete approfondire le varie posizioni o dare un'occhiata alla classifica dell'Ovest, dove i Lakers la fanno da padroni in questo momento, vi lascio questo link.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 05.12.2019


Nuove maglie, omaggio a Boston

Non so ancora che pensare delle nuove maglie in "Edizione Città" che sono state presentate ieri. I giudici sono ancora in camera di consiglio, giudicate voi intanto.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 22.11.2019


Gordon Hayward, once again!

Ebbene si, l'ala dei Celtics è tornata a farsi male, questa volta alla mano, la sinistra precisamente.

Incredibile la sfortuna accumulata da questo ragazzo nel corso della sua permanenza in Massachusetts. Prima il ginocchio, su cui non mi dilungherò troppo, ora la mano. Cinque minuti la prima stagione, poi un anno travagliato e deludente, un inizio incoraggiante e ora un'ulteriore caduta. Non demordete eh, si parla di un infortunio neanche lontanamente paragonabile a quello patito due anni fa; all'epoca c'erano di mezzo tibia e perone, oggi una "semplice" frattura alla mano .

Quello che fa più male non è il referto medico, le sei settimane di stop, bensì il fatto vedere un giocatore rinato dopo due anni di patibolo che torna a farsi male proprio sul più bello. Ho sempre pensato che il vero problema di Hayward versione 2018/2019 non fosse legato a nient'altro che non fosse la condizione mentale. Non era neanche un lontano parente della sua versione All Star mostrata ai Jazz. Un giocatore timido, quasi demotivato, mentalmente terrorizzato all'idea di farsi male di nuovo. Questa la mia umilissima impressione. Ma è tutto normale, un anno dopo un infortunio del genere, in un meccanismo non proprio funzionale come quello dei Celtics di Irving dell'anno scorso, non mi aspettavo certo un anno da 20 di media.

Per quest'anno invece le aspettative erano diverse. Fuori Irving, dentro Walker, un gruppo più unito, una squadra sfoltita con tre /quattro certezze. Inizio come me lo ero immaginato, Hayward più aggressivo, più incisivo. Viaggia a venti di media, ma come l' impressione che possa ancora dare di più. Partita contro i Cavs, 39 punti, una di quelle che ci ricorderemo con più affetto. E proprio nel momento più alto della sua avventura ai Celtics la mano fa crack, un contatto neanche troppo violento con Aldridge mette fine anzitempo al suo 2019. Quello che più mi preoccupa non è la condizione fisica di rientro, bensì il tempo che impiegerà a trovare la continuità e la forza mentale che pareva finalmente aver ritrovato. La mia previsione è che torneremo a parlare di un Hayward protagonista solo dalla pausa dell'all star weekend in poi, quando la stagione si farà più dura.

Con il solito auspicio di essere smentito, forza Gordon!!




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Daniele Ganzini il 13.11.2019


Situazione in NBA

Alla soglia delle prime 10 partite, per i Celtics almeno, visto che altre squadre le hanno già toccate, la situazione in NBA è molto fluida, con molte squadre vicine a contendersi le varie posizioni.

Proprio i Celtics in vetta alla Eastern, ma in realtà in vetta all'intera lega, sono forse la più grossa (gradita) sorpresa, ma aggiungerei "relativa". Tutti sapevano che Boston era un buona squadra, ecco forse vederli fare così bene da subito, visti tutti i cambiamenti estivi e gli infortuni di inizio stagione, è il segno indelebile della bontà del lavoro svolto dai ragazzi di coach Stevens e della qualità presente nel roster. Forse un po' attardati i Sixers dopo l'inizio sprint, ma la più incredibile sorpresa è quel settimo posto dei Cavaliers, con già 4 vittorie in stagione, davvero inaspettato per me. Pattineri via invece sull'ultimo posto assoluto dei Knicks, non riescono proprio a sollevarsi.

eastern_121119

Nella Western tutto da programma, Lakers in vetta mentre i cugini dei Clippers, grandi favoriti per molti, stanno inseguendo nell'attesa del rietro di George. I Nuggets nel frattempo fanno segnare un super inizio, con lo stesso record dei Lakers nel momento in cui scrivo. Fa specie invece vedere i Warriors all'ultimo posto assoluto, ma gli infortuni e le partenze hanno determinato una situazione molto complicata in quel di San Francisco.

Se proprio volessi trovare le sorprese positive, al netto di quanto già indicato, ad Est andrei con gli Heat, davvero ben allenati e concreti, mentre a Ovest andrei con i Suns del nostro ex Baynes che sta giocando molto bene, al pari dei suoi nuovi compagni.

Sorprese negative, detto di Golden State, indico Sacramento, che con una squadra più o meno simile allo scorso anno, sta facendo molta fatica. Ad Est invece la lista di questa categoria è per me vuota, perché le squadre sono più o meno dove dovevano essere nelle aspettative.

Ma noi tifosi godiamoci il momento, vedere i nostri Celtics in vetta al mondo, ma che dico mondo all'universo, è davvero piacevole.

nba_top3_121119




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 12.11.2019


Infortunio per Gordon

Purtroppo arriva la notizia che tutti noi tifosi non vorremmo mai ricevere: Gordon Hayward si è fratturato la mano sinistra.

Durante la partita, dominata da Boston, in quel di San Antonio, cercando di passare su un blocco molto pericoloso di Aldridge, il nostro numero 20 ha subito l'infortunio che a giudicare dalla sua reazione, sembrava subito evidente nella sua gravità.

Ora il ragazzo sarà visto da uno specialista lunedì e nel caso sottoposto ad un intervento chirurgico. Fino ad allora sarà impossibile definire i tempi di recupero.

Un vero peccato per lui e per tutti i Celtics, era uno dei più in forma in questo inizio. Gli mandiamo il nostro in bocca al lupo e speriamo in un pronto recupero.

UPDATE di lunedì 11.11 alle ore 13:22: L'infortunio, che in un primo momento sembrava interessare il polso, secondo le ultime informazioni pare sia al quarto metacarpo dell'anulare (mano sinistra). Nella giornata di oggi verrà valutato da uno specialista di New York, un eventuale intervento chirurgico. Appena arriveranno informazioni precise vi metteremo a conoscenza.

UPDATE di lunedì 11.11 alle ore 22:16: Si è deciso per l'operazione, così da ridurre i tempi del suo ritorno in campo. L'operazione sarà eseguita subito a New York da uno specialista della materia. Al termine dell'operazione verranno sciolte le riserve sui i tempi di recupero.

UPDATE di martedì 12.11 alle ore 2:07: Gordon è stato operato oggi, è andato tutto secondo previsioni, nessuna complicazione è sopraggiunta. Il recupero è previsto in 6 settimane, insomma a Natale dovrebbe rientrare.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 10.11.2019


Estensioni in casa Celtics

I Boston Celtics subito dopo la vittoria contro i Bucks hanno esercitato le team options sul contratto di Robert Williams per la stagione 2020-21, dopo averlo fatto per Jayson Tatum.

Se per JT era scontato, invece per Time Lord questo è un attestato di stima, nella speranza che possa maturare ed essere parte dei Celtics del futuro, cosa non scontata visto il lento sviluppo del ragazzo. 




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 01.11.2019


[vlog] Si parte da Shanghai #1

Ecco la prima delle novità che vi annunciavo le settimane scorse.

Per restare al passo con l'attualità, noi di Celtics.it, a turno ma senza una precisa scandenza e senza un ordine ben preciso, registreremo dei piccoli vlog per dire la nostra su un argomento specifico o per informarvi su qualcosa che ci sta a cuore.

Si parte con Marcello, nonostante sia in viaggio di lavoro in Cina, non ha voluto saltare il primo appuntamento ed eccolo quindi argomentare su quanto successo stanotte tra Celtics e Bucks, aggiungendo un rapido sguardo al pianeta NBA.

Buona visione a tutti, vi saluto lasciando il link al video --> https://youtu.be/_XKm5b86niU




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 31.10.2019


Estensione per Brown

I Celtics, un po' a sorpresa, hanno siglato l'estensione contrattuale con Jaylen Brown con un contratto di 4x115, dei quali ancora non si conoscono i dettagli. La sorpresa non viene tanto dalla firma, ma dall'importo del contratto, visto che i giorni scorsi erano trapelate informazioni che riportavano di un'offerta da parte dei Celtics di un 4x80.

Questo contratto sancisce una volta per tutte, che i Celtics vogliono costruire il proprio futuro su Jaylen Brown, dopo aver messo sotto contratto Smart e con Tatum non andranno molto lontani. Il futuro è di questi ragazzi, ed anche se le cifre paiono eccessive, non possiamo che fidarci del giudizio di Ainge e del nostro intero staff, se sono passati da 80 a 115 milioni, hanno preso una posizione chiara puntando senza compromessi sul ragazzo.

A margine dell'odierna trattativa registriamo anche la firma di Javonte Green che prende l'ultimo posto utile a roster, complimenti anche a lui.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 21.10.2019


Celtics tagliano Strus

L'ultimo posto a roster per i Celtics sembra che verrà utilizzato per dare una chance a Javonte Green. Dopo il taglio di Max Strus, sembra che le cose per il nativo di Petersburg abbiano preso una piega positiva, di fatto convincendo tutti nella nostra organizzazione ad investire su di lui.

Durante la pre-season Green è stato molto positivo, mostrando a tutti, tra le altre cose, le sue incredibili doti atletiche. Molti hanno paragonanto il ragazzo ad un ex Celtics molto amato, come Tony Allen, ed infatti il paragone sembra molto calzante.

Gli auguriamo di ripercorrere la stessa carriera, intanto il (quasi) benvenuto da parte di tutti noi.

Ah, vengono tagliati anche Kaiser Gates e Yante Maten, ma qui parliamo di personale da allenamento e poco più.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 20.10.2019


Brown non accetta il nuovo contratto proposto dai Celtics

Notizia di ieri, arrivata a sorpresa un po' per tutti, anche per chi vi scrive, è quella del rifiuto da parte di Jaylen Brown dell'offerta di rinnovo propostogli da Ainge, che prevedeva un nuovo contratto sulla base di un 4x80M. Secondo molti questo è esattamente il valore del ragazzo, che ha grandi potenzialità, ma anche acune ombre nel suo gioco, senza contare che viene da una stagione che definirei, se non delundente, interlocutoria.

Per farla breve, la proposta dei Celtics sembrava del tutto onesta e corretta.

Jaylen evidentemente non la pensa così e sembra intenzionato a sondare il mercato la prossima estate, per cercare un accordo più vantaggioso. La nomina di un agente qualche giorno fa, ci aveva fatto capire che le cose si sarebbero complicate, visto che il giocatore in precedenza curava i suoi interessi da solo.

Ora cosa succederà? Potrebbe non accadere nulla, col giocatore che resta ai Celtics per tutto l'anno e confidando in sé stesso e nella capacità di mettere insieme numeri da favola, trovarsi al tavolo delle trattative il prossimo anno chiedendo più soldi, molti più soldi.

Un'altra ipotesi potrebbe portare quello scenario che tutti i tifosi non vogliono sentire. Ainge, una volta capita l'intenzione di JB di pretendere cifre più (troppo) elevate, cerchi di monetizzare il valore del giocatore in cambio di asset e/o giocatori.

Tanto può succedere, non ci resta che attendere la deadline del 21 per saperlo, anche se probabilmente siamo solo alle prime puntate di un lunga telenovela.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 17.10.2019




Vai alla pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 +1 Fine
Celtics.it
Home Page  |  News  |  Calendario  |  Statistiche  |  Approfondimenti  |  Dentro i Celtics  |  MyRoster  |  Info  |  Utility  |  Privacy policy  |  Cookie  |  Forum