Torna alla Home Page

 News

Google ama Celtics.it
Titoli vinti
Maglie ritirate
Forum di Celtics.it Contattaci

News sui Boston Celtics in particolare e sull'NBA in generale

In questa sezione troverete diverse news che parlano di NBA ed in particolare di Boston Celtics. Le news sono divise in categorie in modo da permettere una rapida classificazione della notizia. A fianco della descrizione delle categorie in Legenda e Stats trovate il numero di post presenti nella specifica categoria. Cliccando sull'icona della categoria sia in Legenda e Stats che nel post filtrerete le categorie per l'argomento prescelto.


Legenda e Stats


Tutte
le news

Tot. 1741

La stagione regolare volge al termine

Questa pazza stagione, contraddistinta dallo stop a causa del Coronavirus prima e la ripresa nella bolla di Orlando poi, sta per entrare nella sua fase calda, quella dei playoff. Mentre Memphis e Portland si giocheranno per la prima volta l'ottavo posto in quello che è stato definito play-in, i destini dei nostri Celtics sono già certi e il primo turno ai playoff sarà contro i Sixers.

Seguirà un approfondimento su questo primo turno, che presenta molte incertezze da parte dei nostri avversari per via di alcuni problemi fisici che hanno colpito i loro giocatori. Intanto sappiamo che la prima partita è prevista per martedì alle 00:30.

Anzi vi lascio il calendario di quanto già deciso (orari italiani).
Game 1 - 18.08 ore 00.30
Game 2 - 20.08 ore 00.30
Game 3 - 22.08 ore 00.30
Game 4 - 23.08 ore 19:00
Game 5 - 25.08 se necessaria
Game 6 - 27.08 se necessaria
Game 7 - 29.08 se necessaria




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 14.08.2020


Estensione per Stevens

I Celtics, un po' a sorpresa a dire il vero, hanno annunciato di aver esteso il contratto del coach Brad Stevens. Termini, importo e durata non sono stati ancora dichiarati.

Stevens, nominato 17esimo allenatore dei Celtics il 3 luglio del 2013, ha guidato i suoi nelle sei stagioni e mezzo ad un record complessivo di 318-245 (56.5%). Si trova attualmente al quarto posto come vittorie assolute, dietro Auerbach (795), Heinsohn (427) e Rivers (416).

Tutti molto soddisfatti di questa estensione, la proprietà così come la dirigenza dei Celtics che ne hanno rimarcato la competenza, la sobrietà e la capacità di condurre la squadra. Steve Pagliuca ha detto che questa firma rappresenta un giorno importante per i Boston Celtics, mentre Wyc Grousbeck si dice orgoglioso di averlo come condottiero verso il banner 18. Ainge ne ha esaltato le doti di comprensione del gioco, dicendosi orgoglioso di averlo in squadra e fiero di poter dare la caccia al prossimo titolo con lui al comando.

Brad, 43 anni, è stato nominato Coach del Mese per tre volte nella sua esperienza ai Celtics. Nativo di Zionsville nell'Indiana è stato allenatore della Eastern Confernce all'All Star Game del 2017 a New Orleans, diventando il settimo allenatore biancoverde ad avere questo onore dopo Auerbach, Fitch, Ford, Heinsohn, Jones e Rivers.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 12.08.2020


Celtics indignati per il trattamento riservato ad Antetokounmpo

Dopo la sfida con i Bucks, molti dei giocatori e degli allenatori dei Celtics, non paliamo neanche dei tifosi, sono rimasti molto stupiti ed indignati per il trattamente di fiducia ricevuto da Antetokounmpo durante i minuti finali della sifda di venerdì. Già gravato di 5 falli, il greco si è reso protagonista di alcune azioni davvero ai limiti del regolamento e anche oltre a dire il vero. Quella su Theis ad esempio, dove il fallo sembra davvero evidente.

Le reazioni sono state tante e variegate, ad esempio Smart ha criticato pesantemente i grigi venendo anche multato di 15k dollari, per il non fischio su un presunto sfondamento preso dallo stesso Smart. Il nostro numero 36 ha accusato i giudici di gara di aver pilotato il fischio per non voler far uscire dal campo uno importante come il greco, non per altro.

Anche Stevens, in maniera più pacata, si è detto molto stupito di alcune decisioni arbitrali e che non hanno una spiegazione chiara, almeno lui non riesce a trovarla, come ad insinuare che in realtà la spiegazione razionale non esista.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 02.08.2020


Calendario completo scrimmage

Da oggi ricomincia il basket giocato, con una sorta di pre-stagione o meglio degli incontri di scrimmage. Non saranno le canoniche partite NBA, visto che il tempo per ogni quarto sarà settato a 10 minuti al posto dei canonici 12.

Ma eccovi il calendario, con tra parentesi gli orari italiani.

Mercoledì 22 luglio
Orlando Magic vs. LA Clippers (21:00)
Washington Wizards vs. Denver Nuggets (21:30)
New Orleans Pelicans vs. Brooklyn Nets (1:00 del 23 luglio)
Sacramento Kings vs. Miami Heat (2:00 del 23 luglio)
 
Giovedì 23 luglio
San Antonio Spurs vs. Milwaukee Bucks (21:00)
Portland Trail Blazers vs. Indiana Pacers (21:30)
Dallas Mavericks vs. Los Angeles Lakers (1:00 del 24 luglio)
Phoenix Suns vs. Utah Jazz (2:00 del 24 luglio)

Venerdì 24 luglio
Memphis Grizzlies vs. Philadelphia 76ers (21:30)
Oklahoma City Thunder vs. Boston Celtics (23:00)
Houston Rockets vs. Toronto Raptors (1:30 del 25 luglio)

Sabato 25 luglio
LA Lakers vs. Orlando Magic (18:00)
Milwaukee Bucks vs. Sacramento Kings (18:30)
Miami Heat vs. Utah Jazz (22:00)
Brooklyn Nets vs. San Antonio Spurs (22:30)
LA Clippers vs. Washington Wizards (2:00 del 26 luglio)
Denver Nuggets vs. New Orleans Pelicans (2:30 del 26 luglio)

Domenica 26 luglio
Philadelphia 76ers vs. Oklahoma City Thunder (18:00)
Phoenix Suns vs. Boston Celtics (19:30)
Indiana Pacers vs. Dallas Mavericks (22:00)
Portland Trail Blazers vs. Toronto Raptors (00:00)
Houston Rockets vs. Memphis Grizzlies (2:00 del 27 luglio)
 
Lunedì 27 luglio
Washington Wizards vs. LA Lakers (21:00)
Sacramento Kings vs. LA Clippers (22:00)
Utah Jazz vs. Brooklyn Nets (23:30)
Orlando Magic vs. Denver Nuggets (01:00 del 28 luglio)
New Orleans Pelicans vs. Milwaukee Bucks (2:00 del 28 luglio)

Martedì 28 luglio
Memphis Grizzlies vs. Miami Heat (20:00)
Toronto Raptors vs. Phoenix Suns (21:00)
San Antonio Spurs vs. Indiana Pacers (22:00)
Oklahoma City Thunder vs. Portland Trail Blazers (00:00)
Boston Celtics vs. Houston Rockets (2:00 del 29 luglio)
Dallas Mavericks vs. Philadelphia 76ers (2:30 del 29 luglio)




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 22.07.2020


Kara Lawson lascia i Celtics

Con un lungo ed accorato messaggio su Twitter, Kara Lawson ha comunicato che lascerà in queste ore i Celtics visto che sarà nominata capo allenatore della squadra femminile di Duke. Lawson succede a Joanne McCallie, che ha lasciato il suo incarico dopo 13 stagioni a Durham.

Il nostri più sinceri auguri e grazie per il tempo speso con la nostra squadra.





Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 14.07.2020


Le parole di Gordon

Stanno suscitando molto rumore le parole pronunciate un paio di giorni fa da Gordon Hayward.

Non tanto quelle riguardante il suo stato di salute, che ci hanno rivelato che il piede infortunato non è ancora del tutto guarito ed è a tutt'oggi dolorante, ma quelle sulla sua intenzione di abbandonare la bolla di Orlando in settembre, quindi in piena corsa playoff.

A settembre nascerà suo figlio e semplicemente Gordon vuole essere presente. "Quando succederà, io sarò con lei. La decisione è semplice: sono stato presente alla nascita di tutte le mie figlie, ci sono cose più importanti nella vita. So che la NBA ha un protocollo per eventualità come questa, perciò spero di riuscire a osservare la quarantena e i test nelle tempistiche giuste per poter tornare in tempo con i miei compagni di squadra".

I protocolli in questi casi sono chiari. Per i giocatori che vengono autorizzati a lasciare la squadra e restano fuori dalla bolla per meno di sette giorni, se per ogni singolo giorno di assenza i risultati dei test saranno negativi, al rientro la quarantena prevista sarà di "soli" quattro giorni. A normali ritmi di playoff questo potrebbe significare non avere il ragazzo per un minimo di 2/3 partite ad un massimo di 5.

Non vogliamo esprimere nessun giudizio in merito, lasciamo a voi lettori le varie considerazioni, magari lasciatele sul nostro forum, non prima di avervi segnalato che Conley dei Jazz ed un altro giocatore dei Celtics, Poirier, faranno una scelta analoga al nostro numero 20.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 05.07.2020


Calendario della ripartenza

L'NBA ripartirà a fine luglio, ormai lo sappiamo, ed ora sono stati rilasciati anche i calendari.

Per i nostri Celtics si comincia con una sfida tutt'altro che semplice contro i Milwaukee Bucks (53-12), prevista per il 31.07 alle ore 6:30PM (per noi italiani il 01.08 alle 00.30).

Di seguito le altre partite di questa prima fase, che sarà usata dai giocatori come una sorta di preparazione alla fase finale, quei playoff che assegneranno uno dei titoli più "curiosi" della storia NBA.

EbeZVRNXgAMiNrl

Tradotto per noi italiani:
Sat, Aug 1 vs Milwaukee 00:30
Sun, Aug 2 vs Portland 21:30
Wed, Aug 5 vs Miami 00:30
Thu, Aug 6 vs Brooklyn 3:00
Sat, Aug 8 vsToronto 3:00
Sun, Aug 9 vs Orlando 23:00
Wed, Aug 12 vs Memphis 00:30
Thu, Aug 13 vs Washington (da decidere)

Ricordiamo che tutte le partite si svolgeranno a Orlando senza pubblico ed attenendosi a scrupolosi, e speriamo efficaci, protocolli di sicurezza.

Il primo di questi, un controllo a tappeto di tutti gli atleti coivolti, ha dato il suo esito. Sono ben 16 giocatori su 302 quelli trovati positivi al Covid-19 per una percentuale del 5.29% non poi così bassa come ci si poteva immaginare.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 27.06.2020


Alcune date (quasi) ufficiali

La NBA ha annunciato alcune date ufficiali per quanto riguarda il Draft NBA e l'imminente sessione di mercato.

L' NBA Draft 2020 si svolgerà il 16 ottobre ed i giocatori (early-entrant) potranno ritirare la propria candidatura entro e non oltre il 6 ottobre. Per quanto riguarda la lottery il giorno scelto è il 25 agosto. Ora perché nel titolo ho messo il quasi? Perchè anche se c'è una mezza conferma della lega, queste date sono state date da Adrian Wojnarowski di ESPN ed anche se di solito è molto attendibile, non è un organo ufficiale della NBA. In ultimo per quanto riguarda il limite all'eleggibilità nel draft viene fissata la data del 17 agosto.

Ufficiali invece le date della finestra del mercato per firmare i free agent disponibili, che ha subito una variazione rispetto a quanto comunicato in precedenza. Ora andrà dal 23 giugno fino al 30 giungno alle 23:59 orario della East Coast. Ricordiamo che possono essere firmati giocatori attualmente senza contratto, firmare contratti two-way, ma non finalizzare trade, perché la NBA non vuole dare la possibilità di stravolgere i roster per il torneo di Orlando.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 21.06.2020


Tremont Waters rookie of the year in G-League

Tremont Waters, in forza ai Celtics con un two-way, è stato nominato rookie dell'anno in G-League per la stagione 2019-20. Si è aggiudicato questo riconoscimento viaggiando alla media di 18.0 points, 7.3 assists, 3.2 rebounds e 1.9 steals nelle 36 partite in cui ha vestito la maglia dei Maine Red Claws, squadra di proprietà dei Boston Celtics.

L'unico dubbio su questo ragazzo riguarda il fisico, che non è esattamente quello di un corazziere. Per il resto si hanno solo certezze, visto l'incredibile talento e le capacità che ha dimostrato di possedere. Tutti noi normodotati facciamo il tifo per lui, Tremont uno di noi.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 20.06.2020


Orlando, abbiamo un problema

Molti giocatori NBA stanno manifestando dubbi sulla legittimità della ripartenza. Due nostri ex, Irving e Bradley, sono a capo di questa piccola rivolta, se vogliamo chiamarla così. Per ora chiedono rassicurazioni ma al contempo lasciano capire, velatamente o meno, che non vorrebbero tornare in campo ad Orlando. Chiedono diverse garanzie ed una maggiore sensibilizzazione verso i temi razziali, che in questi giorni stanno dilaniando gli USA. Diversi giocatori si sono uniti alla causa, Lillard, McCollum ed Howard gli ultimi esempi, per chiedere a gran voce chiarezza sulle questioni aperte ed un sostegno concreto al movimento Black Lives Matters, così come fatto da Cuban e Jordan.

A pochi giorni da quella che pareva una ripartenza della NBA, ci sono tantissimi dubbi sulla possibilità che questo succeda, perché lo stiamo capendo anche da chilometri di distanza, molti giocatori sembrano intenzionati a disertare Orlando. Silver è intervenuto in maniera molto morbida, ha capito di essere davanti ad una questione delicata, annunciando che coloro che non vorranno prendere parte alla ripartenza in Florida non saranno sanzionati con azioni disciplinari, ma solo decurtazioni dello stipendio.

Questo dopo che nei giorni scorsi alcuni giovani giocatori, tra cui il nostro Tatum, avevano sollevato alcune questioni sulla sicurezza e la loro tutela in quel di Orlando, suscitando dei dubbi sulla possibilità di ricominciare a giocare in condizioni così particolari.

La minaccia di Irving di creare una torneo indipendente mi sembra una boutade ad oggi, ma non si può affermare nulla con esattezza in questo momento, specie se le adesioni alla fronda dei dissidenti aumentasse. Ma già così, che cosa sarebbe di un campionato NBA con una Boston senza Tatum, una Portland senza Lillard e McCollum, una Brooklyn senza Irving, una Miami senza Adebayo, dei Lakers senza Bradley, Kuzma ed Howard, una Utah senza Mitchell, una Sacramento senza Fox e così andare? Sicuramente sarebbe un campionato monco e privo ancor più di quella legittimità che già oggi fatico a dargli.

I tempi della coesione sembrano un ricordo, continueremo a seguire gli sviluppi della vicenda, la questione è davvero delicatissima.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 17.06.2020




Vai alla pagina Inizio -1 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 +1 Fine
Celtics.it
Home Page  |  News  |  Calendario  |  Statistiche  |  Approfondimenti  |  Dentro i Celtics  |  MyRoster  |  Info  |  Utility  |  Privacy policy  |  Cookie  |  Forum