Torna alla Home Page

 News

Google ama Celtics.it
Titoli vinti
Maglie ritirate
Forum di Celtics.it Contattaci

News sui Boston Celtics in particolare e sull'NBA in generale

In questa sezione troverete diverse news che parlano di NBA ed in particolare di Boston Celtics. Le news sono divise in categorie in modo da permettere una rapida classificazione della notizia. A fianco della descrizione delle categorie in Legenda e Stats trovate il numero di post presenti nella specifica categoria. Cliccando sull'icona della categoria sia in Legenda e Stats che nel post filtrerete le categorie per l'argomento prescelto.


Legenda e Stats


News
generiche

Tot. 323

Le parole di Gordon

Stanno suscitando molto rumore le parole pronunciate un paio di giorni fa da Gordon Hayward.

Non tanto quelle riguardante il suo stato di salute, che ci hanno rivelato che il piede infortunato non è ancora del tutto guarito ed è a tutt'oggi dolorante, ma quelle sulla sua intenzione di abbandonare la bolla di Orlando in settembre, quindi in piena corsa playoff.

A settembre nascerà suo figlio e semplicemente Gordon vuole essere presente. "Quando succederà, io sarò con lei. La decisione è semplice: sono stato presente alla nascita di tutte le mie figlie, ci sono cose più importanti nella vita. So che la NBA ha un protocollo per eventualità come questa, perciò spero di riuscire a osservare la quarantena e i test nelle tempistiche giuste per poter tornare in tempo con i miei compagni di squadra".

I protocolli in questi casi sono chiari. Per i giocatori che vengono autorizzati a lasciare la squadra e restano fuori dalla bolla per meno di sette giorni, se per ogni singolo giorno di assenza i risultati dei test saranno negativi, al rientro la quarantena prevista sarà di "soli" quattro giorni. A normali ritmi di playoff questo potrebbe significare non avere il ragazzo per un minimo di 2/3 partite ad un massimo di 5.

Non vogliamo esprimere nessun giudizio in merito, lasciamo a voi lettori le varie considerazioni, magari lasciatele sul nostro forum, non prima di avervi segnalato che Conley dei Jazz ed un altro giocatore dei Celtics, Poirier, faranno una scelta analoga al nostro numero 20.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 05.07.2020


NBA in estate?

In questo momento, lo sapete tutti, lo sport mondiale è bloccato, visto che le priorità spettano all'emergenza per la pandemia che ha colpito tutto il globo, tutto il resto passa un po' in secondo piano.

Ma per passare il tempo in questi giorni di isolamento forzato e sognare almeno un ritorno alla normalità, ci distraiamo pensando a vari scenari possibili per la nostra amata NBA.

Proprio ieri in un'intervista Adam Silver ha aperto alla possibilità di vedere l'NBA riprendere in estate, cosa inusuale a dir poco. Il commissioner ha posto l'attenzione sul fatto che ormai i fruitori hanno tutti uno schermo in tasca e possono seguire le sfide in molti contesti diversi. Quindi anche in vacanza non ci sarebbero problemi a guardare le partite, sempre secondo Silver.

Restano da chiarire molti aspetti, come il tempo dedicato alla ripresa della condizione atletica, lo slittamento di tutti gli appuntamenti previsti in estate, come draft e summer league, il calendario per la prossima stagione, etc, etc, ma per ora questi interrogativi restano senza risposte, ed anche giustamente aggiungerei.

Siamo nel campo delle ipotesi, finché non sarà chiara la situazione sanitaria a livello globale, sarà impossibile ipotizzare uno scenario concreto, d'altronde lo abbiamo premesso, stiamo solo passando un po' il tempo.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 19.03.2020


SarÓ ritirata la maglia di Kevin Garnett

Un po' a sopresa prima della partita contro i Clippers è arrivata la notizia che la prossima stagione verrà ritirata la maglia di KG, al secolo Kevin Garnett. Il nativo di Mauldin ha vestito la maglia numero 5 dei Celtics dal 2007 e per sei stagioni, arrivando al titolo nel 2008 e alle finali nel 2010.

Ha visto la sua enorme efficacia difensiva premiata nel 2008 col premio di miglior difensore dell'anno, unico premio di questo genere in carriera (mi sembra assurdo).

Siamo tutti molto contenti per la scelta di ritirare la maglia di KG, uno che fin dal suo arrivo ha cambiato la mentalità della nostra franchigia, ed ancora oggi i suoi urli echeggiano sotto le volte del Garden.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 15.02.2020


Nuove maglie, omaggio a Boston

Non so ancora che pensare delle nuove maglie in "Edizione Città" che sono state presentate ieri. I giudici sono ancora in camera di consiglio, giudicate voi intanto.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 22.11.2019


Gordon Hayward, once again!

Ebbene si, l'ala dei Celtics è tornata a farsi male, questa volta alla mano, la sinistra precisamente.

Incredibile la sfortuna accumulata da questo ragazzo nel corso della sua permanenza in Massachusetts. Prima il ginocchio, su cui non mi dilungherò troppo, ora la mano. Cinque minuti la prima stagione, poi un anno travagliato e deludente, un inizio incoraggiante e ora un'ulteriore caduta. Non demordete eh, si parla di un infortunio neanche lontanamente paragonabile a quello patito due anni fa; all'epoca c'erano di mezzo tibia e perone, oggi una "semplice" frattura alla mano .

Quello che fa più male non è il referto medico, le sei settimane di stop, bensì il fatto vedere un giocatore rinato dopo due anni di patibolo che torna a farsi male proprio sul più bello. Ho sempre pensato che il vero problema di Hayward versione 2018/2019 non fosse legato a nient'altro che non fosse la condizione mentale. Non era neanche un lontano parente della sua versione All Star mostrata ai Jazz. Un giocatore timido, quasi demotivato, mentalmente terrorizzato all'idea di farsi male di nuovo. Questa la mia umilissima impressione. Ma è tutto normale, un anno dopo un infortunio del genere, in un meccanismo non proprio funzionale come quello dei Celtics di Irving dell'anno scorso, non mi aspettavo certo un anno da 20 di media.

Per quest'anno invece le aspettative erano diverse. Fuori Irving, dentro Walker, un gruppo più unito, una squadra sfoltita con tre /quattro certezze. Inizio come me lo ero immaginato, Hayward più aggressivo, più incisivo. Viaggia a venti di media, ma come l' impressione che possa ancora dare di più. Partita contro i Cavs, 39 punti, una di quelle che ci ricorderemo con più affetto. E proprio nel momento più alto della sua avventura ai Celtics la mano fa crack, un contatto neanche troppo violento con Aldridge mette fine anzitempo al suo 2019. Quello che più mi preoccupa non è la condizione fisica di rientro, bensì il tempo che impiegerà a trovare la continuità e la forza mentale che pareva finalmente aver ritrovato. La mia previsione è che torneremo a parlare di un Hayward protagonista solo dalla pausa dell'all star weekend in poi, quando la stagione si farà più dura.

Con il solito auspicio di essere smentito, forza Gordon!!




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Daniele Ganzini il 13.11.2019


Si parte ufficialmente

Oggi parte ufficialmente la stagione dei nostri ragazzi. Si svolgerà agli High Output Studios, Canton (MA) il Media Day, l'evento tradizionale in cui i nostri si presenteranno alla stampa e nel quale si faranno le prime foto ufficiali alla squadra ed ai singoli giocatori, si faranno le prime interviste, insomma un po' di sano marketing.

Poi da domani 1 ottobre, fino al 4 ottobre, si inizierà a far sul serio e la parola passerà al campo. In programma presso il nostro Auerbach Center, i giocatori ed il coaching staff saranno impegnati a far vedere le loro qualità durante il training camp e qualcuno, come il nuovo beniamino delle folle Tacko Fall, cercherà di convincere Stevens, Ainge e tutti gli altri dell'organizzazione dei Celtics, che merita di far parte della squadra, in attesa della prima partita di pre-stagione del 6 ottobre contro Charlotte.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 30.09.2019


Allison Feaster assunta dai Celtics

Dopo aver assunto come assistente di Brad Stevens l'ex giocatrice Kara Lawson, Danny Ainge aumenta le quota rosa in società assumendo Allison Feaster (in foto) come direttrice dello sviluppo dei giocatori.

Nel passato di giocatrice di Allison, che ha il doppio passaporto francese ed americano, c'è anche una esperienza nel nostro campionato, a Schio, anche se la maggior parte della carriera l'ha trascorsa nella WNBA dove ha militato per dieci anni.

Laureata ad Harward, al termine della sua carriera sportiva è stata impegnata in più riprese nello sviluppo dei giocatori, come ad esempio quando è stata impegnata nel programma dedicato dalla lega al passaggio dei giocatori dalla cariera sportiva a quella di dirigenti, per i più curiosi questo progetto si chiama NBA Basketball Operations Associate Program. Al termine di questa esperienza è stata responsabile dello sviluppo dei giocatori nella G-League e nel rapporto tra lega ed allenatori.

Insomma sicuramente un'aggiunta importante, benvenuta Allison.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 22.09.2019


i Celtics aquistano i Red Claws

I Celtics hanno annunciato venerdì di aver acquisito il controllo della squadra di G-League con la quale erano già affiliati, i Maine Red Claws.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 29.07.2019


Presentazione dei nuovi arrivi

I Celtics hanno presentato ufficialmente due dei nuovi arrivati: Kemba Walker ed Enes Kanter.

Ainge, tra le tante cose dette inconferenza stampa, ha sottolineato come i due fossero il piano A della off-season dopo le partenze illustri che ben tutti conosciamo. Anzi a tal proposito Danny ha svelato di aver capito che Irving sarebbe andato via già da aprile scorso, quando in più riprese il ragazzo gli aveva espresso le sue intenzioni di tornare a casa. Il nostro GM intuì allora che sarebbe andato ai Nets e che non avrebbe giocato con la maglia di Celtics o Knicks.

Sorpreso invece per la decisione di Horford, che non aveva mai manifestato apertamente la sua intenzione di lasciare. Anzi il giocatore era stato informato del possibile arrivo di Kemba Walker proprio per tenerlo informato dei piani della società,  ma in seguito, parlando con il suo agente, Danny ebbe la netta impressione che la decisione fosse già stata presa e che Al avrebbe lasciato la squadra, come poi successe.

Poco male, Ainge ha sottolineato come la squadra sia composta unicamente da persone che hanno scelto di vestire la nostra maglia e sono orgogliosi di farlo.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da Deep il 18.07.2019


[Summer League 2019] Celtics - Grizzlies 88 - 94

Finisce la corsa nella nostra Summer League con una sconfitta contro Memphis che si impone in volata grazie sopratutto ad un paio di errori fatti nel finale dai nostri che concedono un paio di rimbalzi vitali, dopo aver effettuato un furiosa rimonta nell'ultimo quarto.

Chiude la serata come miglior marcatore Edwards con 25 pts e 8 reb, con 6/14 al tiro pesante. Waters aggiunge 16 punti, ma anche un tremendo 1/10 da 3PT. Javonte Green numericamente mette insieme una bella partita da 17 pts e 6 reb, ma si macchia di almeno due errori nel finale davvero molto brutti, in particolare quello sulla rimessa. Anche Grant Williams è in una serata poco felice al tiro (3/9 per lui), segna 11 pts con 3 reb e 2 ast, mentre Rob Williams segna un solo punto, ma cattura 12 reb, partita strana la sua, non saprei come descriverla esattamente.

E Tacko Fall? Grazie per la domanda, non ha giocato nel secondo tempo per scelta tecnica, limitando la sua partita ai 6 minuti del primo tempo. Che sia un indizio sul suo futuro? Non è dato saperlo ad ora.




Torna a inizio pagina
Pubblicata da DeeP il 14.07.2019


Celtics.it
Home Page  |  News  |  Calendario  |  Statistiche  |  Approfondimenti  |  Dentro i Celtics  |  MyRoster  |  Info  |  Utility  |  Privacy policy  |  Cookie  |  Forum